Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Minuta di lettera di Bailo a Lombroso in cui lo invita a sollecitare il consenso di Ascoli alla stampa postuma dei "Monumenti" del Marzolo


Segnatura
MS, 2820

Istituto di conservazione
Biblioteca Comunale di Borgo Cavour, Treviso

Luogo e data
Treviso, 07/05/1905

Mittenti
Bailo, Luigi (Erudito e religioso trevigiano)

Destinatari
Lombroso, Cesare

Citati
Alessio, Giulio (Economista e politico, professore presso l'Università di Padova)
Ascoli, Graziadio Isaia (Linguista e glottologo goriziano)
Marzolo, Francesco
Marzolo, Girolamo
Marzolo, Paolo (Medico e linguista padovano)
Teza, Emilio (Letterato, storico e linguista veneziano)
Trombetti, Alfredo

Consistenza
2 fogli di grande formato

Lingua
Italiano

Contenuto
Bailo scrive a Lombroso, ricordandogli la tormentata vicenda editoriale dei Monumenti di Marzolo, rimasti largamente inediti in seguito alla cessazione delle pubblicazioni, per ragioni economiche, nel 1868. Lo informa di avere recentemente persuaso gli eredi, i nipoti Marzolo e il cugino Alessio, in merito all'opportunità della ripresa delle stampe, elaborando con loro un piano per il completamento dell'opera: il finanziamento, come originariamente, si era deciso sulla base dell'associazione dei lettori e degli interessati. Il gruppo promotore aveva ipotizzato di affidare l'edizione scientifica, dopo il rifiuto di Teza, a Trombetti, sperandolo dotato della cultura filosofica necessaria a valorizzare uno studio che, dal punto di vista linguistico, appariva datato già intorno al 1860. Poste queste premesse, Bailo incarica Lombroso di un altro compito: "L’Ascoli che oggi tiene tanta altezza nella Glottologia e in tutta la filologia comparata sarà favorevole alla stampa? Mi discende che un giudizio di lui favorevole o sfavorevole potrebbe esser decisivo. Io credo che Lei sia in relazione coll’Ascoli; e mi raccomando per l’amore che Lei porta alla memoria di Marzolo possa domandare che ne pensa". Annuncia che presto Alessio lo avrebbe visitato a Torino

Note contenuto
Il ms 2820 della Biblioteca Comunale di Treviso conserva inoltre un carteggio fra Bailo, gli eredi Marzolo, Emilio Teza e altri su questo, invero abortito, progetto

Note
Per gentile concessione della Biblioteca Comunale di Treviso
Immagine 1 di 6   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine