Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Barbanti-Brodāno in cui rifiuta l'incarico di perito della difesa nel processo Faella


Segnatura
Carte Barbanti-Brodāno, f. 18, n. 647

Istituto di conservazione
Museo Civico del Risorgimento, Bologna

Luogo e data
Torino, 19/01/1882

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Barbanti-Brodāno, Giuseppe (Avvocato e uomo politico emiliano)

Citati
Faella, Alessandro (Omicida imolese)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso declina l'invito di Barbanti-Brodāno a far parte del collegio peritale nello "spinoso processo Faella", perché "occupatissimo, e trovando l'affare assai grave, ignorando chi possono essere i [suoi] colleghi della perizia e subodorando che il tempo del processo possa prolungarsi di molto e [portargli] non solo un danno morale ma economico". Lo informa di restare a disposizione per "qualche altro processo in cui le difficoltā siano minori"

Note
Per gentile concessione del Museo Civico del Risorgimento, Bologna
Immagine 2 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine