Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Luzzatti che accompagna l'invio di una recensione de "L'Uomo delinquente" per l'«Opinione»


Segnatura
Archivio Luzzatti, Sezione 1, Corrispondenza, Lombroso Cesare 2

Istituto di conservazione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, Venezia

Luogo e data
Torino, 25/07/1878

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Luzzatti, Luigi (Economista, politico e presidente del consiglio veneziano)

Citati
De Benedetti, Nina (Moglie di Cesare Lombroso)
Levi, Amelia (Moglie di Luzzatti, cugina di Lombroso)
Roggiero, Giovanni (Medico alessandrino)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso ricorda a Luzzatti di aver ricevuto da Bocca una copia de L'Uomo delinquente. "Il dono ahi! non è disinteressato. Benché tu sia occupato con interessi scientifici, politici, Europei si vorrebbe interessarti per una breve parola sul libro in uno dei tuoi giornali - specie l'Opinione - in cui comandi a bacchetta". "E se il tempo o la voglia (che è probabile) te ne mancasse di occupartene, ti si vorrebbe pregare di far inserire questa Bibliog[rafia] Critica che è opera del Dr. Roggiero di Alessandria". Conclude avvertendolo che, certo che la sua scrittura gli sarebbe riuscita incomprensibile, avrebbe fatto scrivere "dalla [propria] 1/2 alla [sua]": "Farem così un intero! Viva Luzzatti!"

Note
Per gentile concessione dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, Venezia
Immagine 1 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine