Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Luzzatti in cui manifesta dispiacere per la decadenza dalla carica di deputato


Segnatura
Archivio Luzzatti, Sezione 1, Corrispondenza, Lombroso Cesare 9

Istituto di conservazione
Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, Venezia

Luogo e data
Roma, 11/06/1883

[dato attribuito]

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Luzzatti, Luigi (Economista, politico e presidente del consiglio veneziano)

Citati
De Crecchio, Luigi (Medico legale, accademico e politico abruzzese)
Messedaglia, Angelo (Statistico e accademico veronese)
Sperino, Casimiro (Medico e politico piemontese)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto

Lombroso scrive a Luzzatti, dichiarandosi dispiaciuto per la decadenza da deputato. Ritiene che gli "Italiani che sentono amor di paese [provino un senso penoso] al vedere la cattiva saetta della sorte anche per [lui], come per gli altri professori come Sperino, Messedaglia, De Crecchio - ma sopra tutto per [lui]. Ce n'era proprio abbondanza di grandi ingegni in parlamento perché se ne potessero privare a cuor leggero". Spera di incontrarlo presto

Note
Per gentile concessione dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, Venezia
Immagine 1 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine