Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Pardo a cui richiede informazioni per replicare alle accuse antiebraiche di un deputato


Segnatura
Pardo Archive, P20/9.10

Istituto di conservazione
Central Archives for the History of the Jewish People, Gerusalemme

Luogo e data
Pavia, Agosto - Settembre 1873

[dato attribuito]

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Pardo, Isacco (Rabbino maggiore di Verona)

Citati
Abrabanel, Isaac (Politico, filosofo e rabbino portoghese)
Cremieux, Isaac-Adolphe (Avvocato e politico francese)
Errera, Alberto (Economista e pubblicista veneziano)
Finzi, Giuseppe (Patriota e politico mantovano)
Fould, Achille (Finanziere e politico francese)
[Pasqualigo, Francesco] (Avvocato, letterato e politico vicentino)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso prega Pardo di fornirgli "alcuni dati sugli Ebrei" per "una polemica che si aprirà ora nel Diritto contro un deputato che sparla degli Ebrei politici d'Italia". Chiede la cifra e l'identità degli ebrei ministri di uno Stato europeo; e di quelli "[morti] per il paese o [...] carcerati a lungo, oltre Finzi, Errera, [...] per causa politica"

Note contenuto
La lettera è riferita al cosiddetto "caso Pasqualigo" che, ponendo in discussione la legittimità della presenza di un ebreo in una compagine di Governo, generò una vivace polemica giornalistica fra il 31 agosto e il dicembre del 1873

Note
Diritti di pubblicazione acquisiti dai Central Archives for the History of the Jewish People, Gerusalemme
Immagine 1 di 1   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine