Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Righi in cui ringraziandolo per la lettera ricevuta, auspica di rivederlo prima di partire per Pavia


Segnatura
Manoscritti Righi, 619/90.3

Istituto di conservazione
Biblioteca Civica di Verona

Luogo e data
Verona, 28/10/1852

[dato attribuito]

Note alla datazione
La data desunta da un'annotazione di Righi
Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Righi, Ettore Scipione (Avvocato e letterato veronese, confidente di Cesare Lombroso)

Citati
Fusina, Vincenzo
Righi, Augusto (Avvocato e politico veronese)
Righi, Francesco (Avvocato veronese, padre di Ettore Scipione)
Zampieri

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso ringrazia Righi della lettera indirizzatagli da San Pietro in Cariano, esprimendo l'auspicio di rivederlo prima di partire per Pavia. Comunica di essere risanato dalla "debolezza di cervello", che si era manifestata durante la recente gita. Lo esorta a proseguire nella sua raccolta di proverbi veronesi

Note
Per gentile concessione della Biblioteca Civica di Verona
Immagine 1 di 1   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine