Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Cesare e Nina Lombroso a Vaccaj in merito alla loro nuova residenza a Pesaro


Segnatura
Fondo Vaccaj, 14-0-5-0654-7

Istituto di conservazione
Biblioteca Oliveriana, Pesaro

Luogo e data
Pavia, S.d. (ante 14 febbraio 1872)

[dato attribuito]

Mittenti
Lombroso, Cesare
De Benedetti, Nina (Moglie di Cesare Lombroso)

Destinatari
Vaccaj, Giuseppe (Pittore, politico e deputato pesarese)

Citati
Guidi
Malta
Riva, Gaetano (Psichiatra marchigiano)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Trascrizione
Lombroso ringrazia Vaccaj dell'invio del "piano delle casette", pregandolo di scegliere il suo futuro alloggio a Pesaro. Richiede un appartamento vicino al Manicomio, dotato di uno studio ricco di luce "con vista di verdura e di campagna - o di mare possibilmente non di contrada"; di un locale da adibire a camera per gli ospiti con entrata indipendente. Conferma di aver ottenuto l'autorizzazione ministeriale a congedarsi temporaneamente dall'UniversitÓ e rinnova la promessa di stabilirsi nella cittadina marchigiana il 15 o il 17 marzo seguenti.
In calce, Nina De Benedetti scrive a Vaccaj, dichiarandosi commossa dalla "vista della nuova casettina" sulla carta topografica. Chiede quali oggetti - "utensili di cucina, biancheria da letto e da tavola, tappetti [sic!]" - avrebbe dovuto portare con sÚ a Pesaro: "in questo lo pregherei di farsi aiutare dalla degnis.ma sua mamma che a lei certo sarÓ meno pesante la noia come signora di occuparsi di questi oggetti"

Note
Per gentile concessione dell'Ente Olivieri - Biblioteca e Museo Oliveriani, Pesaro
Immagine 1 di 3   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine