Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Strobel in cui gli invia gli auguri di Natale e discute una sua opera paletnologica sui Patagoni


Segnatura
Archivio Micheli-Mariotti, Carteggio Strobel, IV, n. 247085

Istituto di conservazione
Biblioteca Palatina - Complesso Monumentale della Pilotta, Parma

Luogo e data
Pavia, 03/01/1868

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Strobel, Pellegrino (Naturalista e paletnologo lombardo, docente all'Università di Parma)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso offre a Strobel gli auguri di Natale, felicitandosi di aver "veduti i caratteri del [suo] antico amico e del [suo] vecchio Naturalista e antropologo". "Tu avevi un bel trovare del mondo antico ma per me gli era come se tu fossi anche [...] in quello antichissimo dove Dante favoleggia di esser penetrato – in vita!" Lamenta il rarefarsi delle sue lettere, nonostante la comunanza degli "studi amatissimi". Esprime apprezzamento per lo studio "sui Patagoni antestorici": "Son forse il frutto più curioso che siasi mai scoperto su quell’argomento". Ritiene che i loro crani, sebbene uno gli apparisse "un po' anomalo" per la forma, riproducessero il "Cranio dei Patagoni moderni!" "Se tu ne hai dei crani dei moderni sarebbe assai curioso di vederne il confronto". Promette l'invio di alcuni propri studi, "abbenché poco [gli] debbano interessare – essendo di specialità specialissima"

Note
Per gentile concessione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Complesso Monumentale della Pilotta, Biblioteca Palatina, Parma
Immagine 1 di 3   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine