Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Bodio in cui lo prega di influire presso il ministro affinché fosse incaricato della Clinica delle Carceri di Torino


Segnatura
Carteggio Bodio, 1356.12

Istituto di conservazione
Biblioteca Nazionale Braidense, Milano

Luogo e data
Torino, 27/12/1879

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Bodio, Luigi (Economista, statistico e funzionario ministeriale milanese)

Citati
Bonacossa, Giovanni Stefano (Psichiatra e accademico piemontese)
Pinel, Philippe (Medico e psichiatra francese)
Vicenzi (Avvocato)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso si congratula con Bodio "pel suo robusto e ancor giovanile discorso al Senato e per l'opera sua [prestata] nella bisogna della Clinica Psichiatrica". Lo informa di non godere del sostegno del corpo medico-accademico torinese, che dapprima aveva incaricato Bonacossa, "che avrà 90 anni - e che non esce di casa - ma ora si rifarebbe e pur di non avere [Lombroso] sono capaci e contenti di avere un portinajo". Prega perciò di esercitare pressioni sul ministro affinché gli fosse affidata la Clinica delle Carceri, evitandogli di "[mendicare] quella del Manicomio la quale essi non cederanno mai". Offre gli auguri di capodanno e i saluti agli amici comuni


Note
Per gentile concessione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Biblioteca Nazionale Braidense, Milano. Si fa divieto di riproduzione e duplicazione con qualsiasi mezzo
Immagine 1 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine