Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Bodio in cui richiede dati antropometrici e demografici delle province contigue alla Garfagnana


Segnatura
Carteggio Bodio, 1356.16

Istituto di conservazione
Biblioteca Nazionale Braidense, Milano

Luogo e data
Torino, 1877 (post 12 novembre)

[dato attribuito]

Note alla datazione
La lettera ripete le richieste di una precedente, datata 12 novembre 1877, incomprensibile a Bodio
Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Bodio, Luigi (Economista, statistico e funzionario ministeriale milanese)

Citati
De Benedetti, Nina (Moglie di Cesare Lombroso)
Raseri, Enrico (Statistico piemontese, funzionario del Ministero di Agricoltura)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Trascrizione
Lombroso rinnova a Bodio le proprie richieste, servendosi della moglie quale "segretaria". "Dopo che ho lasciato la direzione del manicomio non ho pi¨ assistenti ed il danno ricade oltre che su di me anche sugli amici", costretti a leggere la sua pessima grafia. Ringrazia per le pubblicazioni ricevute dal Ministero di Agricoltura e della Guerra. Lo prega di volergli trasmettere dati utili al proprio studio di antropologia della Garfagnana, quelli relativi alla statura media della popolazione locale e quelli sulla demografia delle province confinanti e vicine: "Si potrebbe trovare il filone descritto della razza etrusca nel suo passaggio verso il Po e verso l'Arno e verso il littorale [sic!] e si potrebbero trovare delle nuove prove della sua esistenza; perci˛ crederei utile che la Memoria sulla razza Etruscaácomparisse in un altro numero col titolo: Una nuova razza in Italia, o meglio ancora La razza Etrusca nell'Italia moderna". "Certamente se potessi trovare tra Garfagnana Lucchesia e Modenese alcuni gruppi di fenomeni sociologici comuni e che differissero dai Toscani e dai Liguri avrei acquistato una prova di pi¨ che quella statura e quella forma del cranio che li distingue Ŕ effetto di razza e che la razza Etrusca ha i suoi discendenti proprio lÓ che non nella Toscana propriamente detta". Ringrazia per l'aiuto al collocamento di Raseri. Conclude inviando le bozze della nota sull'azione meteorica sul genio: "E ritorno al mio poveretto Delinquente su cui lavoro intensamente da mesi e che spero escirÓ con una veste nuova bella alla luce"

Note
Per gentile concessione del Ministero dei Beni e delle AttivitÓ Culturali e del Turismo - Biblioteca Nazionale Braidense, Milano. Si fa divieto di riproduzione e duplicazione con qualsiasi mezzo
Immagine 1 di 3   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine