Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Verga a Lombroso in cui lo informa di non poter pubblicare tutti i suoi studi nell'«Archivio italiano pelle malattie nervose»


Segnatura
Legato Cerù, b. 130, n. 134

Istituto di conservazione
Archivio di Stato di Lucca

Luogo e data
Milano, 23/05/1865

Mittenti
Verga, Andrea (Psichiatra lombardo)

Destinatari
Lombroso, Cesare

Citati
Bizzozero, Giulio (Istologo varesino, docente e rettore dell'Università di Torino)
Casorati, Felice (Ingegnere e accademico pavese)
Mantegazza, Paolo (Medico e antropologo monzese)
Ohel, Eusebio (Medico, fisiologo e accademico lodigiano)
Sangalli, Giacomo (Medico, anatomo-patologo e accademico lombardo)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Verga ringrazia Lombroso dei "frequenti regali" all'«Archivio Italiano pelle malattie nervose», rivelatori della sua "fecondità inesauribile": "Altro che paralisi generale!". Avverte tuttavia che gli è impossibile pubblicare tutti i suoi studi, troppi, entro i primi di luglio. Propone di restituirgliene alcuni o di discuterne insieme a Milano. Accusa di essere al "primo stadio della paralisi generale", sofferente di "cascaggine fisica e morale", di cui enumera vari sintomi: "Penso più che sono vecchio e che ho poco da vivere. Questo pensiero mi consola. Evviva l'allegria!" Invia i saluti di amici comuni milanesi, pregandolo di ricordarlo agli amici pavesi

Note
Per gentile concessione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Archivio di Stato di Lucca
Immagine 1 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine