Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Olivetti in cui concorda sull'opportunità di fondare una nuova rivista socialista


Segnatura
Fondo Olivetti, b. 57/1, Corrispondenza, fasc. Lombroso

Istituto di conservazione
Civiche Raccolte Storiche - Museo del Risorgimento, Milano

Luogo e data
Torino, 19/07/1898

[dato attribuito]

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Olivetti, Angelo Oliviero (Giornalista e politico ravennate)

Citati
Colajanni, Napoleone (Sociologo, criminologo e politico siciliano)
Fratelli Bocca (Editore)
Fratelli Treves (Editore)
Hoepli, Ulrico (Editore milanese)
Sandron, Remo (Editore palermitano)
Sonzogno, Edoardo (Editore milanese)
Treves, Claudio (Politico socialista torinese)
Turati, Filippo (Giornalista e politico socialista lombardo)
Zini, Zino (Filosofo e giornalista vicino al socialismo, professore presso l’Università di Torino)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso replica a Olivetti di condividere il suo progetto di una nuova rivista socialista. "L'idea sua è perfettamente buona anzi collide con uguale idea che era venuta in mente a Zino Zini e a me - ma non è cosa da potersi improvvisare su due piedi". Sconsiglia di "succedere" a «Critica sociale» per non danneggiare Turati quando sarà uscito dal carcere. Propone piuttosto, dotati di "un capitale forte" e di "un editore capace ed abbile [sic!]", di fondere due o tre periodici esistenti. Suggerisce, data la sua mancanza nel mercato editoriale, di avviare un settimanale. "Ma sopratutto le raccomando di non cominciare finché tutto non sia maturato". Concorda di affidare la redazione a Treves e l'edizione a Bocca o Sonzogno. Attende di conoscere "più particolarmente il suo piano" per "combinar meglio"

Note
Per gentile concessione del Comune di Milano - tutti i diritti di legge riservati - Palazzo Moriggia | Museo del Risorgimento, Milano
Immagine 1 di 3   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine