Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Levi che accompagna l'invio della seconda edizione di ["Troppo presto"]


Segnatura
Legato Cerù, b. 200, n. 20

Istituto di conservazione
Archivio di Stato di Lucca

Luogo e data
Torino, 08/10/1889

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Levi, Primo detto l'Italico (Giornalista e scrittore ferrarese, direttore de «La Riforma»)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso invia a Levi la seconda edizione di [Troppo presto], pregandolo di "toccarne nel suo giornale [«La Riforma»] colla sua sottile punta d'ironia che le sta sì bene". "Mai, come in quest'occasione posso dire Amicus Plato sed magis amica Veritas - io che son riformatore e Crispino della vigilia"

Note
Per gentile concessione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Archivio di Stato di Lucca
Immagine 1 di 1   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine