Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Moleschott in cui esprime entusiamo per il consenso alla traduzione del "Kreislauf des Lebens" e lo interroga sui principali criteri da seguire


Segnatura
Fondo Moleschott, Corrispondenza ricevuta da Jacob Moleschott, busta 15, fasc. 37

Istituto di conservazione
Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio, Bologna

Luogo e data
Pavia, 15/09/1863

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Moleschott, Jacob (Fisiologo olandese)

Citati
Darwin, Charles Robert (Biologo e naturalista britannico)
Goethe, Johann Wolfgang (von)
Levi, David (Giurista, letterato e politico chierese, zio di Lombroso)
Marzolo, Paolo (Medico e linguista padovano)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso scrive a Moleschott, manifestando entusiasmo per la notizia, comunicatagli da Levi, che "alfine acconsente anzi desidera che si pubblichi la traduzione del Kreislauf". Richiede perciò "in che modo intenda sia condotta la traduzione e la pubblicazione". Se la traduzione debba essere letterale e completa delle aggiunte successive all'edizione del 1852 e se avesse potuto integrare il testo con qualche "nota del [proprio] ed un estratto del lavoro di Darwin e [di] Marzolo che collimano così completamente coi suoi". Prospetta di condurre a termine la traduzione in un periodo di otto mesi e di dare alle stampe il libro a fascicoli, ipotizzando più disponibili gli editori per una soluzione del genere. Conclude ringraziandolo per l'invio dell'opera che aveva amato prima di conoscerlo personalmente, e ora diventava "pegno della sua amicizia"

Note
Per gentile concessione della Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio, Bologna. Il carteggio Lombroso-Moleschott è pubblicato in M.L. Patrizi, "Addizioni al «dopo Lombroso». Ancora sulla monogenesi psicologica del delitto", Roma-Milano-Napoli, Società editrice libraria 1930
Immagine 1 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine