Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Moleschott in cui lo prega di approvare i preliminari del contratto con Vallardi e di raccomandarlo al Ministero della Pubblica Istruzione per l'incarico del corso di Clinica delle malattie mentali


Segnatura
Fondo Moleschott, Corrispondenza ricevuta da Jacob Moleschott, busta 15, fasc. 37

Istituto di conservazione
Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio, Bologna

Luogo e data
Pavia, 18/10/1863

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Moleschott, Jacob (Fisiologo olandese)

Citati
De Mauro, [Mario]
Jung, Sofia (Maestra di origine tedesca)
Vallardi, Francesco (Editore milanese)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso invita Moleschott ad approvare i preliminari del contratto con Vallardi, dovendogli dare sollecitamente "una risposta definitiva". Lo prega d'altra parte di "un favore grandissimo", unendo la propria raccomandazione al Ministero della Pubblica Istruzione a quelle della Presidenza della Facoltà Medica e del Rettorato dell'Università di Pavia affinché gli sia affidato l'incarico del corso di Clinica delle malattie mentali e l'autorizzazione a tenere un corso libero di Antropologia. "Una volta ch'io sia incaricato, stabile, posso attendere con più posatezza e senza le continue ansietà della vita agli studi". Nel poscritto lo prega di ringraziare la signorina Jung per il recupero del manoscritto dell'articolo sulla Calabria e di informarla che non aveva ricevuto risposta da De Mauro

Note
Per gentile concessione della Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio, Bologna. Il carteggio Lombroso-Moleschott è pubblicato in M.L. Patrizi, "Addizioni al «dopo Lombroso». Ancora sulla monogenesi psicologica del delitto", Roma-Milano-Napoli, Società editrice libraria 1930
Immagine 1 di 3   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine