Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Moleschott in cui ringrazia per l'invio di un'opera, si rallegra per l'avanzamento della traduzione francese del "Kreislauf des Lebens" e propone di inviargli, se desiderati, due propri studi


Segnatura
Fondo Moleschott, Corrispondenza ricevuta da Jacob Moleschott, busta 15, fasc. 37

Istituto di conservazione
Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio, Bologna

Luogo e data
Pavia, 01/04/1865

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Moleschott, Jacob (Fisiologo olandese)

Citati
Strecker, Sophie (Moglie di Moleschott)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso ringrazia Moleschott del "suo dono prezioso" di un'opera, che innalza "finalmente da noi, un nome e una bandiera" per la "clinica fisiologica". Si congratula per la nomina a socio della Società Antropologica di Londra. Si felicita dello stato d'avanzamento della traduzione francese del Kreislauf, che avrebbe suscitato un'eco anche nell'opinione italiana: "Il vero sarà così propagato più facilmente e più frutterà". Annuncia di aver terminato i lavori sulla statura e sulla craniometria dell'Italia, che, se desiderati, gli avrebbe trasmesso. Invia saluti ai suoi familiari

Note
Per gentile concessione della Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio, Bologna. Il carteggio Lombroso-Moleschott è pubblicato in M.L. Patrizi, "Addizioni al «dopo Lombroso». Ancora sulla monogenesi psicologica del delitto", Roma-Milano-Napoli, Società editrice libraria 1930
Immagine 2 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine