Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Moleschott in cui ringrazia per l'invio di un'opera e chiede notizie sui tempi d'uscita di altre


Segnatura
Fondo Moleschott, Corrispondenza ricevuta da Jacob Moleschott, busta 15, fasc. 37

Istituto di conservazione
Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio, Bologna

Luogo e data
Treviso, 03/09/1866

[dato attribuito]

Note alla datazione
La data cronica è desunta dal timbro postale. La lettera fu probabilmente redatta a Treviso, dove Lombroso trascorse la parte iniziale del settembre 1866, al termine della terza guerra d'indipendenza
Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Moleschott, Jacob (Fisiologo olandese)

Citati
Strecker, Sophie (Moglie di Moleschott)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso ringrazia Moleschott dell'invio di uno studio ricevuto solo "alla fine di questa vertiginosa e lagrimevole passeggiata" [la terza guerra d'indipendenza]. Osserva che "se la razione [alimentare] chimicamente parlando era giusta - non l'era poi nulla al fatto pratico", perché la truppa si era dovuta accontentare "di assai men della metà prescritta e peggio di certi sostitutivi tutt'altro che equivalenti". Chiede informazioni sui tempi di uscita dell'Antropologia e auspica la prossima edizione "del Circolo". Invia saluti ai suoi familiari

Note
Per gentile concessione della Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio, Bologna. Il carteggio Lombroso-Moleschott è pubblicato in M.L. Patrizi, "Addizioni al «dopo Lombroso». Ancora sulla monogenesi psicologica del delitto", Roma-Milano-Napoli, Società editrice libraria 1930
Immagine 1 di 3   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine