Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Moleschott in cui lo ringrazia per l'invio di un discorso


Segnatura
Fondo Moleschott, Corrispondenza ricevuta da Jacob Moleschott, busta 15, fasc. 37

Istituto di conservazione
Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio, Bologna

Luogo e data
Ceresole (Torino), 21/07/1884

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Moleschott, Jacob (Fisiologo olandese)

Citati
Coppino, Michele (Letterato e politico piemontese, più volte ministro)
Minghetti, Marco (Economista, politico e presidente del consiglio bolognese)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso ringrazia Moleschott per l'invio di un "discorso che [avrebbe altrimenti] goduto nei giornali ma che qui [ha potuto] centellinare per intero". "E' una di quelle risposte integre, potenti che non lasciano presa - e tanto più a voi che aveste il prudente riserbo di non parlare quando con tanta acrimonia foste attaccato dal Ministro stesso nel Parlamento con un esempio forse vano nel paese: la citazione di Minghetti è proprio quella che ci voleva. Proprio perché però Minghetti non avea pensato che si arrivasse". Esprime rammarico che, mentre sosteneva la causa dell'accademia, "uno dei soliti" avesse indotto la Facoltà, riunita in seduta "quasi deserta", a indirizzare un telegramma di ringraziamento al suo avversario: "non era proprio nei voti di nessuno: e noi lo seppimo poi dai giornali, dal Resoconto del Senato"

Note
Per gentile concessione della Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio, Bologna. Il carteggio Lombroso-Moleschott è pubblicato in M.L. Patrizi, "Addizioni al «dopo Lombroso». Ancora sulla monogenesi psicologica del delitto", Roma-Milano-Napoli, Società editrice libraria 1930
Immagine 2 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine