Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Lacassagne cui dichiara, nonostante una disputa scientifica recente, di non nutrire ostilità nei suoi confronti


Segnatura
Fonds Lacassagne, Ms. 5174 (Dossier de correspondances personnelles), cc. 440-441

Istituto di conservazione
Bibliothèque Municipale de Lyon

Luogo e data
Torino, 29/12/1886

[dato attribuito]

Note alla datazione
La data è desunta da un'impressione di Lacassagne
Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Lacassagne, Alexandre (Medico e criminologo francese)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso scrive a Lacassagne di partecipare all'agone scientifico "come gli avvocati nel foro", che, conclusa una causa, "ritornano amici come prima". Dichiara di aver sempre creduto questa "la [loro] reciproca condotta". Non si deve perciò stupire se, nel nome dell'"antica amicizia", lo ha citato in un articolo nell'«Archivio di Psichiatria». "Quindi se vi fu nuvola ora è divenuta rugiada - e non se ne parli più"


Note
Per gentile concessione della Bibliothèque Municipale de Lyon
Immagine 1 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine