Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Turati in cui accetta l'invito a tenere una conferenza a Milano


Segnatura
Turati Archive, busta 2, fasc. 2, busta 23

Istituto di conservazione
International Institute of Social History, Amsterdam

Luogo e data
Torino, 12/02/1887

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Turati, Filippo (Giornalista e politico socialista lombardo)

Citati
Bianchi, Augusto Guido (Redattore del «Corriere della sera»)
Cameroni, Felice (Letterato e giornalista milanese)
Maironi, Federico (Avvocato e politico bergamasco)
Moneta, Ernesto Teodoro (Giornalista milanese, premio Nobel per la Pace nel 1907)
Turati, Adele nata De Giovanni (Madre di Filippo Turati)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso ringrazia Turati "della lunga lettera e cara lettera dove rivive il Turati di un tempo il buon Filippo". Accetta, benché "saturato di lezioni e di malati" e dotato di una "eloquenza maccheronica", l'invito a tenere una conferenza a Milano, preferibilmente all'inizio delle vacanze. Propone due temi, l'ipnotismo o il delinquente nato, lasciando la scelta a Turati. Invia saluti ad amici e conoscenti comuni e annuncia la spedizione di un articolo sui Tre tribuni studiati da un alienista "per [rendergli] meno grave il carico" della recensione


Note
Per gentile concessione dell'International Institute of Social History, Amsterdam. La lettera è pubblicata in M. Punzo, "Filippo Turati e i corrispondenti italiani", vol. I: 1876-1892, Manduria, Lacaita 2002
Immagine 1 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine