Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso al rettore D'Ovidio in cui richiede l'attrezzatura della camera mortuaria universitaria per le autopsie di ignoti


Segnatura
ASUT, Corrispondenza, carteggio 1883-84, c. 415

Istituto di conservazione
Archivio Storico dell'Universitā di Torino

Luogo e data
Torino, 02/12/1883

Note alla datazione
La lettera fu redatta in due fasi, la prima il 24 novembre e la seconda il 2 dicembre 1883
Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
D'Ovidio, Enrico (Matematico molisano, professore e rettore dell'Universitā di Torino)

Citati
Arcozzi-Masino, Luigi (Agronomo e assessore comunale a Torino)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso ricorda al rettore D'Ovidio la recente ricostruzione, dopo un periodo di chiusura, della camera mortuaria dell'Universitā e del Consorzio per opera del Comune. Lo prega di provvedere all'attrezzatura, sia per difendere l'"onore" della cittā alla prossima Esposizione [generale italiana], sia per consentirgli di condurre lezioni pratiche di Medicina legale. Si dichiara pronto a rinunciare alla dotazione del concorso. Successivamente, riapre la lettera per comunicare di aver ricevuto formale assicurazione dal Municipio che il locale č pronto e che nulla osta all'attuazione dell'Istituto di Medicina legale. Si dichiara certo dell'accoglimento della sua petizione

Note
Per gentile concessione dell'Archivio Storico dell'Universitā di Torino
Immagine 1 di 3   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine