Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a De Gubernatis in cui lo prega di farsi promotore dell'edizione inglese de "L'uomo delinquente"


Segnatura
Fondo De Gubernatis, cass. 77, n. 16/15

Istituto di conservazione
Biblioteca Nazionale Centrale, Firenze

Luogo e data
Torino, 1883-1884

[dato attribuito]

Note alla datazione
La data è desunta dall'accenno alla terza edizione de "L'Uomo delinquente", pubblicata nel 1884
Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
De Gubernatis, Angelo (Letterato e orientalista piemontese)

Citati
Gasquet, Joseph Raymond (Psichiatra britannico)
Maudsley, Henry (Psichiatra britannico)
Mayhew, Henry (Giornalista e riformatore sociale londinese)
Pike

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Trascrizione
Lombroso si rivolge a De Gubernatis, ipotizzando che l'Uomo delinquente possa "far fortuna in Inghilterra", dove, grazie agli studi di Pike, Mayhew e Maudsley, non avrebbe "[suscitato] lo scandalo che è qui". Lo prega, poiché "anello di congiunzione letterario coll'Inghilterra", di rendersi "iniziatore" dell'impresa". Lo informa che la nuova edizione, a cui sta lavorando, si compone di due volumi di 600 pagine, l'uno teorico e l'altro pratico. Chiede un compenso fra le 600 e le 800 lire, a seconda del lavoro che gli sarebbe stato richiesto. Informa che i librai interessati avrebbero potuto prendere in visione il volume presso il redattore di un periodico psichiatrico londinese. Si scusa delle "noje" che gli dà, ma che sono prova della sua "popolarità Anglo-Italiana"

Note
Per gentile concessione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Biblioteca Nazionale Centrale, Firenze
Immagine 1 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine