Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Ferrari a cui suggerisce gli strumenti di misurazione antropometrica utili allo studio di un caso


Segnatura
Archivio Ferrari, b. 11, fasc. 17

Istituto di conservazione
A.S.P.I. - Archivio storico della psicologia italiana, Università di Milano Bicocca, Milano

Luogo e data
Voltaggio Ligure, Fine XIX secolo (21 agosto)

Note alla datazione
L'anno in cui fu redatta la lettera, benché impresso, risulta incomprensibile
Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Ferrari, Giulio Cesare (Psichiatra e psicologo reggiano)

Citati
Marey, Etienne-Jules (Fisiologo e cardiologo francese, inventore di strumenti per la misurazione del moto)
Morselli, Enrico (Psichiatra e antropologo modenese)
Mosso, Angelo (Medico e fisiologo)
Tanzi, Eugenio (Psichiatra triestino e professore presso l’Università di Firenze)
Wells

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Trascrizione
Lombroso ringrazia Ferrari della buona memoria, ricambiata. Il caso sottopostogli gli appare "nuovissimo ed interessante. Forse gioverà elettrizzare il Wells e vedere se il fenomeno si continua - e si ha per molte cause - campane, orologio, canto, dolore, piacere". Ricorda, sia pure in maniera imprecisa, "uno studiolo" di Tanzi "sull'applicazione degli strumenti esatti alla musica", pubblicato in un periodico di Morselli. Ritiene che potrebbe bastare l'esame con il cardiografo o gli sfigmografi d'uso clinico, mentre altri strumenti gli sembrano troppo rigidi o produrre risultati distorti

Note
Per gentile concessione dell'A.S.P.I. - Archivio storico della psicologia italiana (Università di Milano Bicocca). La lettera è pubblicata al seguente indirizzo web: http://www.aspi.unimib.it/collections/object/detail/4605/
Immagine 1 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine