Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Cartolina postale di Lombroso a G. Protonotari a cui propone una critica antropologica de "La Béte humaine" di Zola per la «Nuova Antologia»


Segnatura
Carteggi vari, cass. 136, n. 180

Istituto di conservazione
Biblioteca Nazionale Centrale, Firenze

Luogo e data
Torino, 16/10/1890

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Protonotari, Giuseppe (Giurista e pubblico funzionario romagnolo, direttore della «Nuova Antologia»)

Citati
Zola, Emile (Letterato e romanziere francese)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso scrive a Protonotari, ricordandogli di avergli spedito un "frammento di foglio Francese" che lo avrebbe forse fatto ricredere sulla popolarità del suo articolo su "Misoneismo e Rivoluzione", già rifiutato. Propone alla  «Nuova Antologia» "uno studio originale Critica d'un antropologo alla Bete U. di Zola", richiedendo un compenso di 120 lire: "Leggendo i giornali Francesi, avea veduto che Zola ha creato il suo su alcune pag. del mio H[omme] criminel. Una critica mia forse che contenga dei casi analoghi - e mostrerò alcuni errori di fatto dello Zola - potrà riescire interessante". Lo informa che, se rifiutato anche questo, lo avrebbe pubblicato nei giornali francesi


Note contenuto
Il destinatario della cartolina non è Francesco Protonotari, defunto nel 1888, bensì il fratello Giuseppe

Note
Per gentile concessione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Biblioteca Nazionale Centrale, Firenze
Immagine 1 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine