Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Scipio Sighele a Cesare Lombroso in appoggio alle proteste scritte da quest'ultimo sul «Corriere della Sera» contro il concorso per la cattedra di Medicina legale [presso l'Universitą di Modena] e con critiche verso il concorso per la cattedra di Diritto penale presso l'Universitą di Padova dal quale era stato escluso; lo informa inoltre che l'editore de "La mala vita a Roma" sarą probabilmente Galli di Milano e gli chiede di sondare la disponibilitą dei Fratelli Bocca per una seconda edizione ampliata de "La folla delinquente"


Segnatura
IT SMAUT Carrara/CL. - Sighele, Scipio_08

Istituto di conservazione
Museo di antropologia criminale "Cesare Lombroso" - Universitą di Torino

Luogo e data
Roma, [1898]

[dato attribuito]

Mittenti
Sighele, Scipio (Psicologo, sociologo e criminologo trentino)

Destinatari
Lombroso, Cesare

Citati
Florian, Eugenio (Avvocato)
Fratelli Bocca (Editore)
Galli, Giuseppe (Editore milanese)
Vaccaro, Michele Angelo (Direttore della «Rivista scientifica del diritto»)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Note
La quarta pagina non č scritta. Precedente segnatura archivistica: IT SMAUT Carrara/CL. 421
Immagine 1 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine