Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Achille Loria a Cesare Lombroso cui scrive "alcuni appunti sul delitto politico che [gli] ha suscitato la lettura del geniale suo libro": è d'accordo sulla distinzione tra rivolta e rivoluzione, ma non sul fatto che non vi sia alcuna coincidenza tra carestie e rivoluzioni; riflette sulle cause economiche delle rivoluzioni e sull'influenza che il genio ha in esse (nessuna, a suo parere). Gli indica il suo scritto "Analisi della proprietà capitalista" a supporto delle sue idee


Segnatura
IT SMAUT Carrara/CL. - Loria, Achille_01

Istituto di conservazione
Museo di antropologia criminale "Cesare Lombroso" - Università di Torino

Luogo e data
Siena, 22

Mittenti
Loria, Achille (Economista e sociologo mantovano)

Destinatari
Lombroso, Cesare

Citati
Taine, Hyppolite (Filosofo, storico e critico letterario francese)
Tommaso Aniello d’Amalfi detto Masaniello

Consistenza
2 fogli

Lingua
Italiano

Note
La quarta pagina del secondo foglio non è scritta
Immagine 1 di 5   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine