Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Alfred Maury a Cesare Lombroso a cui scrive di non aver trovato campioni della scrittura dei criminali Marie-Madeleine d'Aubray marchesa di Brinvilliers e di Aimé Barré, ma di essere stato più fortunato con quella di Jean-Baptiste Troppmann grazie all'aiuto di Maxime du Camp. Crede di poter trovare altre scritture di criminali grazie agli amici Bresselle e Frédéric Baudry


Segnatura
IT SMAUT Carrara/CL. - Maury, Alfred_02

Istituto di conservazione
Museo di antropologia criminale "Cesare Lombroso" - Università di Torino

Luogo e data
Parigi, 05/05/1879

Mittenti
Maury, Alfred (Medico, erudito e accademico francese)

Destinatari
Lombroso, Cesare

Citati
Barré, Aimé
Baudry, Frédéric (Filologo e bibliotecario francese)
Bresselle (Magistrato inquirente di Parigi)
Dreux d'Aubray, Marie-Madeleine Anne marchesa de Brinvilliers (Avvelenatrice)
Du Camp, Maxime (Scrittore, accademico e fotografo francese)
Ferri, Enrico (Giurista, sociologo e politico mantovano, allievo prediletto di Lombroso)
Kinck, Jean (Prima vittima di Troppmann)
Troppmann, Jean-Baptiste (Assassino)
[Gilles] (Giovane assassino francese)
[Labadù] (Giovane assassino francese)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Francese

Note
La quarta pagina non è scritta
Immagine 1 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine