Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Cartolina postale di Arrigo Tamassia a Cesare Lombroso in cui scrive che gli restituisce la «Rivista penale» prestatagli ed entra in polemica con Lucchini e la scuola "idealista" di Padova vista in contrapposizione alla scuola "materialista" di Pavia; chiede inoltre in prestito delle opere per completare uno studio che sta redigendo e si informa su amici comuni


Segnatura
IT SMAUT Carrara/CL. - Tamassia, Arrigo_04

Istituto di conservazione
Museo di antropologia criminale "Cesare Lombroso" - Universitą di Torino

Luogo e data
Napoli, 25/04/1875

Mittenti
Tamassia, Arrigo (Professore di Medicina legale presso le Universitą di Pavia e Padova)

Destinatari
Lombroso, Cesare

Citati
De Crecchio, Luigi (Medico legale, accademico e politico abruzzese)
Dumolard, Pompeo (Editore milanese)
Foą, Pio (Patologo mantovano)
Gandolfi, Giovanni Battista Giacomo Maria (Medico legale e accademico modenese)
Krafft-Ebing, Richard (von) (Psichiatra austro-tedesco, docente a Graz)
Laura, Secondo (Medico)
Lazzaretti, Giuseppe (Medico)
Livi, Carlo (Fisiologo e psichiatra toscano, direttore del manicomio di Reggio Emilia)
Lucchini, Luigi (Avvocato e politico)
Maggiorani, Carlo (Medico, uomo politico e docente all'Universitą di Roma)
Ribolini del Majno, Luigina detta Donna Gina (Nobildonna pavese, affittuaria di Golgi, Lombroso e Bizzozzero)
Virgilio, Gaspare (Psichiatra)
Ziino, Giuseppe

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano
Immagine 1 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine