Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Carlo Livi a Cesare Lombroso in cui lo informa che Bonghi gli ha domandato se la preferenza data a Lombroso per il concorso alla cattedra di Medicina legale presso l'Università di Torino fosse da intendersi favorevole a farlo nominare professore ordinario e gli chiede da dove sorgano tutte queste difficoltà incontrate nel concorso; gli scrive inoltre osservazioni su articoli proposti da Lombroso per la pubblicazione sulla «Rivista sperimentale di freniatria e di medicina legale», aggiungendo di non poter accettare lo scritto sui veleni del mais in quanto fuori tema e di non aver intenzione di scrivere una nuova opera per l'editore Dumolard, ma di poter al massimo riunire e far stampare alcune sue lezioni


Segnatura
IT SMAUT Carrara/CL. - Livi, Carlo_06

Istituto di conservazione
Museo di antropologia criminale "Cesare Lombroso" - Università di Torino

Luogo e data
, 16/12/1875

Mittenti
Livi, Carlo (Fisiologo e psichiatra toscano, direttore del manicomio di Reggio Emilia)

Destinatari
Lombroso, Cesare

Citati
Bonghi, Ruggiero (Letterato, politico e ministro napoletano)
Dumolard, Pompeo (Editore milanese)
Tamburini, Augusto (Psichiatra anconitano, direttore del manicomio di Reggio Emilia)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Note
Il foglio presenta un margine strappato
Immagine 1 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine