Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Dossi in cui ringrazia per alcuni materiali sui grafomani utili per la redazione di "Genio e follia"


Segnatura
Archivio Pisani Dossi, s. Alberto Pisani, cart. G-6-c, corrispondenza, b. Lombroso

Istituto di conservazione
Famiglia Reverdini Pisani Dossi, Dosso Pisani, Cardina (Como)

Luogo e data
Torino, 04/09/1881

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Dossi, Carlo (Scrittore e diplomatico lombardo)

Citati
Filopanti, Quirico (pseudonimo di Giuseppe Barilli) (Politico e matematico emiliano)
Zola, Emile (Letterato e romanziere francese)

Consistenza
1 foglio e una busta

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso ringrazia Dossi per le "parole - troppo benevole" e per i "doni" ricevuti, proprio mentre stava consegnando le bozze di Genio e follia, da cui aveva espunto le pagine sui grafomani: "Le ho trattenute e spero, grazie a Lei, di fare larghe aggiunte". Comunica che avrebbe inserito nelle proprie collezioni "due strane produzioni" letterarie, e gli avrebbe rispedito, dopo averlo esaminato, "il prezioso libro dei Tours Literaires". Attende di ricevere dei rari materiali su Filopanti e sui suoi proclami religiosi: "Non so, però, se potrò trattarne nel mio Genio e follia, essendo egli vivo e suscettibilissimo". Conclude dichiarando che "la filosofia del vero" potesse farsi anche con "i numeri"; le statistiche avrebbero per esempio confermato le intuizioni romanzesche di Zola

Note
Per gentile concessione di Giosetta Pisani Dossi Reverdini. Si ringrazia Niccolò Reverdini, curatore dell'Archivio Pisani Dossi
Immagine 1 di 4   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine