Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Trascrizione di lettera di Lombroso a Rapisardi in cui si congratula per l'ultimo poema, inviatogli dall'editore Giannotta


Segnatura
-

Luogo e data
Torino, 15/10/1893

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Rapisardi, Mario (Poeta e letterato catanese)

Citati
Giannotta, Niccolò (Editore)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso informa Rapisardi di aver ricevuto da Giannotta "il dono prezioso del suo ultimo poema che sferza a sangue questo secolo ignaro [sic!] in mezzo cui agonizziamo". "Se una potenza umana riuscisse a qualcosa, i suoi versi dovrebbero scuoterci. Ma siamo troppo oltre incancreniti. E neppure lei basterà". "I posteri le terranno grado d'averlo tentato"

Note
La missiva, il cui manoscritto risulta irreperibile, è stata pubblicata in A. Tomaselli, "Commentario Rapisardiano: con numerose lettere di illustri scrittori a Mario Rapisardi", Catania, Casa Editrice Etna 1932, p. 176
Immagine 1 di 1   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine