Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Martinati con cui si congratula per il discorso inaugurale dell'Esposizione preistorica veronese


Segnatura
Autografoteca Bastogi, cass. 66, n. 746

Istituto di conservazione
Biblioteca Comunale Labronica "F.D. Guerrazzi", Livorno

Luogo e data
Pavia, 27/05/1876

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Martinati, Pietro Paolo (Notaio e paletnologo veronese)

Citati
Gaiter, Giulio (Medico e omeopata veronese)
Pellegrini, Gaetano (Geologo, agronomo e paletnologo veronese)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso ringrazia Martinati per la "bella memoria", che contiene "parole cortesi, troppo cortesi" nei suoi confronti e una "nobile difesa della scoperta di Rivoli". Si dichiara convinto che gli scheletri rinvenuti siano realmente preistorici, come avrebbero provato "quei caratteri di atavismo" dei crani; ritiene che chi lo nega commetta "un triste scherzo di quelli comuni pur troppo a quegli scienziati che non credono di certo, di sicuro, di buono, nulla che non sia stato scoperto da loro". Chiede, infine, se nel Veronese vi sono siti preistorici il cui toponimo, cosė come nel Parmense, rinvia alla presenza di acque

Note contenuto
La memoria cui allude Lombroso č "Storia della paleoetnologia veronese. Discorso pronunciato dal dottore Pietro Paolo Martinati inaugurandosi l'Esposizione preistorica veronese il giorno 20 febbraio 1876", Verona 1876

Note
Per gentile concessione della Biblioteca Comunale Labronica "F.D. Guerrazzi", Livorno
Immagine 1 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine