Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Strambio a Lombroso in cui lo informa sui tempi di pubblicazione di un suo studio nella «Gazzetta Medica Italiana - Lombardia»


Segnatura
Legato Cerù, b. 130, n. 88

Istituto di conservazione
Archivio di Stato di Lucca

Luogo e data
Milano, 26/05/1865

Mittenti
Strambio, Gaetano (Medico milanese)

Destinatari
Lombroso, Cesare

Citati
Mantegazza, Paolo (Medico e antropologo monzese)
Polli, Giovanni (Medico e chimico milanese)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Strambio replica "categoricamente" a Lombroso, che lo aveva pregato di inserire "presto" un suo studio, presumibilmente i Cenni per una geografia medica Italiana, nella «Gazzetta Medica Italiana: Lombardia». Informa che i tempi sarebbero stati certamente più brevi di quelli dell'«Annuario Statistico Italiano», ma di non poterlo accontentare "subito"; a precederlo erano infatti erano "il bel lavoro ematologico" di Mantegazza, uno degli "scritti solfitici" di Polli e le «Appendici Medico-Legale e Sifiliatrica». "Al resto non ci bado; ma codesti sono legami serii e preventivi. Ella può fare in modo che non siano veri ostacoli né per lei né per me [...] acconciandosi con Mantegazza e colleghi. Io attendo. Lei sa che in compiacerla, io ci metto tutto il buon volere dell'egoismo"

Note
Per gentile concessione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali - Archivio di Stato di Lucca
Immagine 1 di 1   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine