Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a [...] a cui propone di tradurre in francese "Genio e follia"


Segnatura
Epistolario Trivellini, XIV.15.3953

Istituto di conservazione
Biblioteca Civica, Bassano del Grappa

Luogo e data
Torino, 20/03/1887

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Destinatario ignoto

Citati
Baratta
Torelli Vioillier, Eugenio (Giornalista, fondatore del "Corriere della Sera")

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso comunica al suo interlocutore, un traduttore francese, di aver intavolato trattative per la traduzione di Genio e follia. Propone, nel caso in cui l'affare fosse andato in porto, di tradurne la quinta edizione a cui sta lavorando: "perché l'ho mutata tutta [rispetto alla quarta]; dimostrando per la 1a volta che il fondo della nevrosi geniale è epilettico. Come vede è una rivoluzione". Prospetta di inviargli le bozze da tradurre simultaneamente alla loro stampa in italiano. Lo informa di aver ricevuto un'offerta per la traduzione dei Tre tribuni studiati da un alienista, ma di essere ancora indeciso se accettare. Nel poscritto invia saluti ad amici comuni

Note contenuto
Il destinatario è uno dei due traduttori francesi, G. Regnier o A. Bournet, de "L'Uomo delinquente", uscito con il titolo "L'Homme criminel" per Bocca e Alcan nel 1887

Note
Per gentile concessione della Biblioteca Civica di Bassano del Grappa
Immagine 1 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine