Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Golgi in cui lo sollecita a influire affinché fosse aperto il concorso per la cattedra di Medicina legale all'Università di Cagliari


Segnatura
Autografi, b. II, n. 8

Istituto di conservazione
Biblioteca Universitaria, Pavia

Luogo e data
Torino, 29/11/1892

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Golgi, Camillo (Patologo e professore all'Università di Pavia, premio Nobel per la Medicina nel 1906)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso scrive a Golgi, lamentando l'impossibilità, nonostante il rilievo medico-legale dell'Antropologia criminale, di far bandire un concorso di Medicina forense per collocare un allievo all'Università di Cagliari. Auspica che possa intervenire, ricordandogli che, se si fosse imposta la scelta fra una cattedra di Medicina legale e una di Psichiatria, sarebbe stato opportuno far osservare che: "non può il Medico-Legale per la pratica giornaliera non essere anche psichiatra, invece lo Psichiatra non può essere competente in molte questioni medico forensi"; il corso di Medicina legale, a differenza di quello di Psichiatria, è un corso annuale; non si aprono concorsi per una cattedra di Medicina legale, nonostante la vacanza di molte di esse, dal 1889. Reiterando l'invito, trasmette i propri saluti

Note
Per gentile concessione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Biblioteca Universitaria di Pavia
Immagine 1 di 1   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine