Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Lettera di Lombroso a Muller in cui si dichiara entusiasta per il progetto editoriale di una letteratura comparata universale, ma ritiene che non sia ancora suscettibile di interesse in Italia


Segnatura
Archief Hendrik C. Muller, inventory number 3.11, Lombroso

Istituto di conservazione
International Institute of Social History, Amsterdam

Luogo e data
Torino, 26/11/1901

Mittenti
Lombroso, Cesare

Destinatari
Muller, Hendrik Clemens (Pubblicista, linguista e socialista olandese)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Contenuto
Lombroso replica a Muller, manifestando entusiasmo per il suo progetto di uno studio di letteratura comparata universale ispirato anche dal proprio Uomo di genio. "E' una sventura che i filologi e i letterati non conoscano e non capiscano la psichiatria e la psicologia che spiegherebbe tanti misteri così facilmente. Un'opera che colleghi queste due scienze manca e quindi la sua colmerà una grande lacuna". Ritiene però che non sia ancora edibile in Italia, dove la "scienza universale", benché praticata a Torino, Padova e Roma, era "[lontana] dai grandi ideali" e ferma alle "cognizioni elementari": "ma fra pochi anni le cose muteranno ed Ella sarà fra i primi invitati"    

Note
Per gentile concessione dell'International Institute of Social History, Amsterdam
Immagine 1 di 1   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine