Epistolario  |  Indici  |  Cerca nell'epistolario    

< <

Cartolina postale di Carlo Livi a Cesare Lombroso cui accusa ricevuta di un documento. Scrive che qualora il professore abbia intenzione d'inviargli l'articolo sull'eziologia del delitto deve farlo presto perché vuole pubblicare il primo numero della «Rivista sperimentale di freniatria» entro febbraio; ringrazia per l'invio del lavoro di Angelo Celli che non sa se pubblicherà subito. Aggiunge di non voler convincere nessuno sulle trasfusioni, ma di voler solo raccontare i fatti e chiede al professore se ha letto l'articolo di Paolo Mantegazza nella «Nuova antologia» in cui Livi è stato definito "sognatore ed alchimista"


Segnatura
IT SMAUT Carrara/CL. - Livi, Carlo_04

Istituto di conservazione
Museo di antropologia criminale "Cesare Lombroso" - Università di Torino

Luogo e data
Reggio Emilia, 13/02/1875

Mittenti
Livi, Carlo (Fisiologo e psichiatra toscano, direttore del manicomio di Reggio Emilia)

Destinatari
Lombroso, Cesare

Citati
Celli, Angelo (Medico igienista e politico)
Mantegazza, Paolo (Medico e antropologo monzese)

Consistenza
1 foglio

Lingua
Italiano

Note
Documento n. 7 del blocco n. 2 composto da cartoline legate
Immagine 1 di 2   [vedi con zoom abilitato]  [gallery]
inizio            fine